Legalizzazione

Legalizzazione

La legalizzazione, richiesta dopo l’asseverazione in alcuni casi a seconda del documento e del Paese di destinazione, consiste nella verifica della qualità legale del funzionario che ha controfirmato il verbale di asseverazione e quindi dell’autenticità della firma stessa.
Tale servizio è di competenza della Procura della Repubblica; più precisamente, la legalizzazione va effettuata presso la Procura in cui è depositata la firma del funzionario che ha firmato il verbale di asseverazione. In altre parole, non si può legalizzare a Milano la firma di un funzionario che risulta depositata a Bologna.

Apostille

Se il Paese di destinazione del documento tradotto ha aderito alla Convenzione dell’Aja è prevista l’apposizione dell’Apostille, che attesta l’autenticità del documento e la qualità legale dell’autorità che l’ha rilasciato.

Legalizzazione consolare

Alcuni Paesi, per riconoscere come legalmente validi determinati documenti tradotti e precedentemente asseverati e legalizzati dalle autorità italiane, richiedono la legalizzazione da parte delle rappresentanze diplomatico-consolari in Italia.

Costi, tempistiche e procedure sono differenti da consolato a consolato. Interbrian offre assistenza e supporto per tutte le pratiche consolari necessarie per fare legalizzare atti, certificati e visure camerali o per ottenere il visto consolare sui passaporti.

Richiedi un preventivo

Select FileUpload File
Select FileUpload File
Select FileUpload File